UserID:  Password:
Notizie
marted, 16 luglio 2013 18:46

La Certificazone di qualità negli studi legali.

La legge di riforma dell’ordinamento forense

L'avvocatura italiana è in una fase di grande trasformazione e in costante crescita sono i professionisti che credono sia nel valore aggiunto della Qualità organizzativa che nell’utilità di affiancare a un elevato livello di competenze tecniche una buona capacità di organizzare il proprio Studio.

La Legge n. 247 del 31 dicembre 2012  la “Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense” introduce alcune rilevanti novità in  tema di pubblicità dello Studio Legale accantonando definitivamente il divieto di pubblicità per gli avvocati e rafforzando quanto già previsto dall’art. 17 bis del nuovo Codice Deontologico Forense che indica la Certificazione di Qualità quale forma di “comunicazione informativa”, lecita­mente corretta ed ammessa, che lo Studio Legale può scegliere di riportare nei propri mezzi di comunicazione.

La certificazione di qualità quale strumento di marketing

La Certificazione di Qualità, secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008, è l’atto conclusivo di validazione di un processo riorganizzativo messo in atto dallo Studio a sostegno di una gestione organizzata, sistematica e trasparente delle attività.
Essa si riferisce esclusivamente alla struttura organizzativa e mai alla qualità della prestazione, la quale si caratterizza sempre e comunque per la sua natura intellettuale.
L’implementazione di un Sistema di Gestione della Qualità permette di riesaminare i processi interni e, sulla base dei requisiti normativi, progettare i nuovi processi gestionali garantendo la puntuale individuazione delle responsabilità.
Lo strumento della certificazione di Qualità offre, quindi, l’opportunità di introdurre nello Studio un modello procedurale orientato al miglioramento delle prestazioni professionali, all’efficienza, al controllo dei costi, all’incremento della capacità di acquisire nuovi Clienti.

Perchè uno studio legale dovrebbe certificarsi

Le crescenti dimensioni degli studi professionali, l’aumento della libera concorrenza, la maggiore richiesta di conoscenze specialistiche, inducono ad una riorganizzazione degli studi professionali che porterà inevitabilmente alla esclusione di quelli non in grado di partecipare a tali cambiamenti.
La certificazione consente di dimostrare, mediante l’attestazione di un ente terzo indipendente, che lo Studio è in grado di assicurare costantemente per i propri servizi il livello di qualità dichiarato.
Essa rappresenta, pertanto, una garanzia del costante impegno profuso dallo Studio per il raggiungimento degli obiettivi e la ricerca della reciproca soddisfazione nei rapporti con Clienti e Fornitori.
L’ottenimento della certificazione UNI EN ISO 9001:2008 offre un elemento di differenziazione che migliora sia l’immagine dello Studio che la capacità di porsi su nuovi mercati, specie se stranieri, e consente l’eventuale partecipazione a gare d’appalto per le quali la certificazione diventa sempre più un requisito essenziale.

LA NOSTRA CONSULENZA

 TQM Management S.r.l., mettendo a disposizione le professionalità acquisite nel corso degli anni, offre un supporto concreto nella progettazione ed implementazione di Sistemi di Gestione personalizzati ponendosi come punto di riferimento per gli Studi Legali che intendono intraprendere un percorso di Qualità volto al raggiungimento della certificazione in tempi brevi.

Per ulteriori informazioni:
dott.ssa Teresa Colella
TQM Management S.r.l.

     

Code
Copyright 2008 Privacy Disclaimer